btn PON 2014 2020

btn por

btn pubblicita legale

btn amministrazione trasparente

btn registro online

btn pnsd

testata grande

Formazione

formazione

logo ic garibaldi

tfa

NUOVO ACCREDITAMENTO TFA - a.s 2021/2022

CANDIDATURA  INSERIMENTO ELENCO REGIONALE

(Articolo 4, comma 1, D.M. 93/2012)

Grado di scuola

 

  •  INFANZIA  
  • PRIMARIA                             
  • SEC. I GRADO

 

Esperienze di svolgimento di tutoraggio per attività di tirocinio;

L’Istituto Comprensivo “ Garibaldi - Buccarelli” con sede legale in Vibo Valentia (VV), in P.zza Martiri d’Ungheria, nella persona del Dirigente Scolastico Prof.ssa  Eleonora Rombolà

- preso atto che con la nota AOODRCAL485 del 13/01/2021 l’USR Calabria ha autorizzato i percorsi di tirocinio diretto TFA, nei corsi destinati al conseguimento della specializzazione sul sostegno e di perfezionamento per l’insegnamento di una disciplina non linguistica in lingua straniera, nelle scuole non accreditate ma disponibili ad accogliere i tirocinanti ed in possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente e segnatamente per gli insegnanti di sostegno previsti dal DM 30 settembre 2011

- considerato che nella scuola, in qualità di tutor, sono presenti insegnanti di sostegno con i requisiti previsti dal DM 30 settembre 2011,

ha stipulato nell’anno scolastico 2020/21 convenzioni con l’UMG e Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria per le attività di tirocinio per la formazione degli insegnanti che intendono conseguire la specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità.

 

Scuola in chiaro

Chi siamo - I.C. GARIBALDI - BUCCARELLI - Scuola in Chiaro (istruzione.it)

Dipartimenti disciplinari

L’IC “Garibaldi-Buccarelli” ha le seguenti aree dipartimentali:

  • Area Matematico-scientifico, tecnologico- informatica
  • Area linguistico-antropologica
  • Area artistico-musicale e sportiva
  • Area Lingue straniere
  • Area Sostegno

Docenti Tutor (D.M. n. 249/10, art.11, co. 3) per la tipologia A (comune), distribuiti nei seguenti gradi di scuola:

Grado di scuola

Tutor / Responsabili TFA

INFANZIA

2

PRIMARIA

                                                  3

SECONDARIA DI I° GRADO

                                                 24

“I tutor dei tirocinanti sono individuati e nominati dai dirigenti scolastici o dai coordinatori didattici delle istituzioni scolastiche ricomprese negli elenchi di cui all'art. 12 del decreto del Ministro dell'istruzione, dell' universita' e della ricerca 10 settembre 2010, n. 249 e, sino alla predisposizione dei predetti elenchi, secondo quanto disposto dall'art. 15, comma 23, ai sensi dell'art. 11, comma 3, del predetto decreto. Al fine dell'individuazione di tali docenti si dovrà tener conto del requisito di almeno cinque anni di servizio d'insegnamento a tempo indeterminato, in assenza del quale non è possibile assumere l'incarico di tutor dei tirocinanti.

Docenti tutor per la tipologia B (sostegno), distribuiti nei seguenti gradi di scuola:

Grado di scuola

Tutor / Responsabili TFA

INFANZIA

                           //

PRIMARIA

                                       3

SECONDARIA DI I° GRADO

                                        5

   

 

NB: come previsto dal D.M. 30/09/2011, i docenti tutor sostegno (tipologia B) dovranno possedere i seguenti requisiti:

“il tutor dei tirocinanti è un docente individuato fra coloro che prestano servizio presso l’istituzione scolastica sede del tirocinio diretto. È individuato sulla base della disponibilità, del curriculum, di incarico di insegnamento per non meno di 7 anni, e secondo le priorità di seguito indicate:         

  • docente in servizio con contratto a tempo indeterminato, specializzato per le attività di sostegno, con non meno di 5 anni di anzianità di servizio;
  • docente in servizio con contratto a tempo indeterminato, specializzato per le attività di sostegno, incaricato su posto comune o disciplinare, con non meno di 5 anni di anzianità di servizio su posto di sostegno ( ruolo o pre-ruolo)”.

TIC e attrezzature didattiche

L’Istituto Comprensivo da diversi anni utilizza metodologie digitali applicate ai campi della didattica e in maniera trasversale ai diversi ordini di scuola. La Didattica Digitale Integrata viene veicolata tramite una piattaforma, con la creazione di classi virtuali, contenuti e lezioni digitali. Le classi virtuali vengono utilizzate quotidianamente da alunni e docenti, sfruttandone le varie potenzialità: da repository di quanto prodotto digitalmente dagli alunni e dai docenti (materiale didattico di supporto e integrazione, restituzione di compiti e approfondimento di argomenti di studio) all’attività di blogging. La Scuola partecipa annualmente alle attività di coding, promosse dal PNSD, nelle sue varie forme (gamification, storytelling, tinkering…) Attraverso le TIC vengono stimolate la creatività e la curiosità degli allievi e sono guidati ad un'attiva condivisione di materiali e punti di vista.

Piano di realizzazione e di svolgimento delle attività di tirocinio

Per ciascun tirocinante accolto dal soggetto ospitante in base alla presente convenzione la Scuola invia al soggetto promotore la data di inizio del tirocinio.

Il tutor dei tirocinanti predispone un progetto formativo e di orientamento che sarà soggetto ad approvazione del tutor coordinatore nominato dal soggetto promotore contenente: le strutture presso cui si svolge il tirocinio; il nominativo del tutor coordinatore indicato dal soggetto promotore e del/dei tutor dei tirocinanti designato/i dal Dirigente Scolastico secondo i criteri previsti dal DM 249/10 e dal Decreto 30/09/2011; obiettivi e modalità di svolgimento del tirocinio con l’indicazione dei tempi di presenza a scuola. Ai sensi del Decreto del Ministero dell'Istruzione, dell’Università e della Ricerca 30 settembre 2011, il corsista deve svolgere 150 ore di Tirocinio Diretto. In linea generale, il Tirocinio si svolge in classe durante le lezioni effettuate dal Tutor. Il tirocinante può partecipare, inoltre, ad attività svolte al di fuori del contesto della classe purché siano attività riferite ad alunno disabile e la presenza di quest’ultimo sia effettiva. Il Tutor certificherà il numero di ore effettivamente svolte apponendo la propria firma, contestualmente al tirocinante, su un apposito registro.  Per ciò che concerne l’area di Sostegno, il Tirocinio può comprendere anche ore di lezione svolte dai Docenti curricolari, sempre in presenza dell’alunno disabile. Le presenze effettive in classe del tirocinante non potranno, in ogni caso, essere inferiori a 90 ore. Possono essere documentati in conto al Tirocinio Diretto i momenti di intervento in classe, la presenza agli organi collegiali, alle attività organizzate dal Gruppo di Lavoro per l’Inclusione (consigli di classe, riunioni GLH, riunioni GLI, collegio docenti) per un massimo di 30 ore; è registrabile, inoltre, la presenza a tutte le attività funzionali all’insegnamento (attività, programmatoria, di elaborazione e revisione materiali, di monitoraggio dei processi, di predisposizione e attuazione progetti, di organizzazione e gestione attività di laboratorio, di predisposizione attività e materiali funzionali alla valutazione dei processi e delle competenze), per un massimo di 30 ore. 

Rilevazioni degli apprendimenti nazionali

Dai dati Invalsi del 2019 per la scuola Primaria emerge l’ attestarsi al di sopra della media nazionale per quanto riguarda le prove standardizzate di Italiano della classe II; in linea con la media nazionale, i risultati delle altre prove, con un avanzamento di qualche punto per quanto riguarda gli esiti delle prove di Matematica della V e il discostarsi in negativo di circa quattro punti per le prove di italiano della medesima classe.  Esiti ben al di sopra della media nazionale si rilevano nelle prove di Inglese. Per quanto riguarda la Scuola Secondaria si registrano risultati di qualche punto inferiori rispetto alla media nazionale per le prove di Italiano e matematica, ma in linea o qualche punto al di sopra rispetto alla media del Sud e della regione.Stessa situazione per le prove di Inglese. L’anno 2021, post pandemia, vede una flessione dei risultati nella scuola Primaria, rispetto alla media nazionale in tutte le prove. Si specifica che per l’anno 2021 non sono state effettuate le prove per la classe sII della scuola primaria, perché non presente nell’Istituto. Per la scuola Secondaria, la situazione rimane pressoché invariata rispetto al 2019, da registrare il superamento della media nazionale nei risultati delle prove di matematica.

Ultime Circolari e Avvisi

Ultime comunicazioni scuola-famiglia

Utilizzo dei cookie

Questo sito utilizza cookie di tipo tecnico, per cui le informazioni raccolte non saranno utilizzate per finalità commerciali nè comunicate a terze parti.
Potrebbero essere presenti collegamenti esterni (esempio social, youtube, maps) per le cui policy si rimanda ai portali collegati, in quanto tali cookie non vengono trattati da questo sito.